Pontecagnano Faiano, prima giornata GConference: Arriva Don Mazzi con la sua ricetta contro il bullismo

Si apre ufficialmente domani sera la seconda edizione della “GConference”, meeting dei giovani organizzata dall’associazione di Pontecagnano Faiano “Cosa Succede in Città”.

Alle ore 19,30 in Piazza F. Sabbato ci sarà l’incontro-dibattito con Don Antonio Mazzi, che presenterà il suo ultimo libro dal titolo “ Stop ai bulli – La violenza giovanile e la responsabilità dei genitori”.

Dilaga tra i nostri giovani, un eccesso di violenza alimentato il più delle volte dall’abuso di alcol e dal consumo di droghe. Politici, sociologi, psicologi, giornalisti hanno speso sull’argomento fiumi di parole, ma le analisi e i dibattiti non bastano: occorre intervenire con efficacia e urgenza. Come?Sarà Don Mazzi a spiegarlo, grazie all’ autorevolezza, alla credibilità e alla passione maturati nella sua decennale esperienza a contatto con l’universo giovanile. La diagnosi del fondatore di Exodus (www.exodus.it), progetto nato nel lontano 1984 ed imperniato su tre capisaldi: Accoglienza, Prevenzione e Comunicazione.

Quanto emerge dalla lettura del libro, chiama in causa, anzitutto, la famiglia e la scuola, denunciando le loro gravi carenze educative. Se tanti ragazzi si trasformano in bulli arroganti o addirittura in giovani delinquenti, lo si deve alla latitanza dei genitori e all’inerzia degli insegnanti. A dimostrarsi inadeguati sono soprattutto i padri, spesso assenti o troppo deboli. L’eccessiva indulgenza, l’appagamento di ogni capriccio, l’incapacità di correggere e castigare sono all’origine dell’infantilismo e dell’irresponsabilità di molti giovani. E quindi il principale antidoto raccomandato da don Mazzi è tanto semplice da prospettare quanto arduo da applicare: uomini e donne non possono più limitarsi a essere genitori, devono saper diventare veri padri e vere madri.

Scarica il manifesto