Sport e adolescenza, convegno promosso dalla Scuola Calcio “Simone Fierro” di Pontecagnano

“Lo sport aiuta ad affrontare i propri limiti a scoprire le proprie risorse e desideri. Perché assistiamo a rinunce durante l’adolescenza”? E’ il tema del convegno che si è svolto nella serata di ieri presso l’ex tabacchificio Centola di Pontecagnano alla presenza del Sindaco Ernesto Sica. Il dibattito, promosso dal
Centro Scuola Progetto Calcio “Simone Fierro Associazione Sportiva Dilettantistica Pontecagnano” del presidente Giovanni Sorgente, ha affrontato diversi aspetti legati alle esperienze vissute dagli adolescenti nella pratica di una attività sportiva.
Il tema è stato sviscerato da esperti del settore quali il Presidente Figc di Salerno, Antonino Sessa, dalla psicoterapeuta familiare sistemica Rita Tucci e dall’educatore Guido Polini.
Il Primo Cittadino ha sottolineato il ruolo importante che ricopre lo sport. “Rappresenta un momento di socialità e confronto essenziali per la crescita dei nostri giovani. Il gioco sportivo, in particolare, promuove il rispetto delle regole un aspetto che aiuta i bambini ed i ragazzi a confrontarsi nella maniera opportuna con i soggetti propri della vita di tutti i giorni”.
Non poteva mancare un riferimento alla prematura scomparsa del giovane calciatore PierMario Morosini, a
cui è stato dedicato un minuto di silenzio. Il presidente della Figc di Salerno Antonino Sessa è intervenuto
anche sulla necessità di dotare tutti i campi di calcio di un defibrillatore.