Taglio del nastro per la seconda edizione del concorso “Il Gioiello Etrusco contemporaneo”

Grande successo di pubblico per la seconda edizione del concorso “Il Gioiello Etrusco contemporaneo” inaugurato il 15 sera nella splendida cornice del Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di frontiera” di Pontecagnano Faiano e promosso dal Sindaco Ernesto Sica e dall’assessore alla Cultura e Turismo Antonio Francese, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archeologici delle provincie di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta , il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano Faiano ed il Tarì design di Marcianise e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale e della Provincia di Salerno.
Un evento nell’evento sia per la bellezza dei lavori esposti che per le forti emozioni che hanno saputo infondere ai presenti l’attore Enzo Decaro ed Anna Pavignano, ospiti d’eccezione della manifestazione, nel ricordare la figura dell’indimenticato Massimo Troisi. Attraverso la visione di un filmato dedicato alla carriera artistica di Enzo Decaro, sono stati ripercorsi anche gli anni della breve, ma intensa, vita professionale del regista del film “Il Postino”, a partire dalle prime apparizioni televisive con il gruppo de “La Smorfia”. Poi è stata la volta di Anna Pavignano, compagna di vita e preziosa collaboratrice di Massimo Troisi. Il reading del suo libro“Da Domani mi alzo tardi”e la visione di filmati inediti, hanno fatto conoscere al grande pubblico momenti di vita poco noti del noto registra napoletano.
Soddisfatto dell’evento il Sindaco Sica: “Serate come questa ci convincono ancora di più ad investire sulla cultura che è capace di dare umanità ed alzare il livello di discussione. Proprio in questi giorni è stato firmato un protocollo d’intesa per l’acquisizione dell’area i situata di fronte l’ingresso principale del Museo. Inoltre, presso la struttura museale sarà anche trasferita la biblioteca”.
L’assessore Francese pone al centro della nostra comunità proprio il Museo di Pontecagnano: “Rappresenta il vero punto di forza della nostra identità. I lavori presentati quest’anno al concorso sono interessanti. L’iniziativa, al suo secondo anno di vita, ha già varcato i confini nazionali con la partecipazione dell’artista statunitense Sasha Samuels. Crediamo in questo progetto e nella necessità di diffondere in tutti i modi le nostre radici culturali”.
La manifestazione è proseguita con il taglio del nastro della mostra (visitabile sino al 18 giugno dalle 9 alle 19 dal martedì alla domenica) dove sono esposti tutti i lavori presentati al concorso da designer e professionisti del settore. Quest’anno sono stati presentati non solo gioielli, ma anche abiti ispirati alla civiltà etrusca. La serata si è conclusa con una visita guidata ai reperti esposti nella sala museale, mentre per i bambini è stato allestito un laboratorio didattico a tema. A fare da cornice alla mostra un’Art Gallery con musica di intrattenimento. Alla manifestazione erano presenti anche Roberto Vargiu direttore di Davimedia ed Elena Rivieccio per il progetto Tarì Design Lab.
Il Sindaco ha omaggiato Anna Pavignano ed Enzo Decaro, rispettivamente, di una riproduzione del gioiello vincitore della prima edizione del concorso. Lo stesso oggetto è stato offerto dal’Assessore Francese all’artista statunitense Sasha Samuels.
La mostra si inserisce negli eventi promossi in occasione della Settimana della Cultura 2012 (14- 22 aprile). Nell’ambito del concorso, giovedì 19 aprile alle ore 18, verrà presentato presso l’Auditorium del Museo il volume” Pontecagnano I.1 Città e campagna nell’Agro Picentino (Gli scavi dell’autostrada 2001-2006) di Carmine Pellegrino ed Amedeo Rossi. La seconda edizione del concorso “Il Gioiello Etrusco contemporaneo” fu ufficialmente presentata a novembre alla presenza dell’attrice Violante Placido negli spazi dell’ex tabacchificio Centola.